Recensione: Making Things Talk

Making Things TalkMaking Things Talk è senz’altro il libro più consumato della nostra biblioteca. Nato dalla penna del prolifico Tom Igoe, uno dei creatori di Arduino, accompagna passo passo il lettore a comprendere i meccanismi che permettono di far comunicare tra loro gli oggetti utilizzando moltissime tecnologie diverse, dai cavi Etnernet al Bluetooth, dalle radio Zigbee agli infrarossi.

La seconda edizione è basata su Arduino, ma non dobbiamo pensare che il testo ci guidi semplicemente a usare questa piattaforma: impareremo infatti anche  a usare php, uno dei linguaggi di scripting più diffuso, e Processing, usato da artisti e designer di tutto il mondo; inoltre conosceremo molti diversi sensori, protocolli di comunicazione e molto altro.

Nel testo troviamo ben 33 progetti di physical computing, tra i quali il mitico Pong – per il quale possiamo costruire dei controller senza fili che ci richiedono di stare in equilibrio su una piattaforma instabile – e una scimmietta che ricorda quella di Toy Story (o quella di Stephen King, per gli amanti del macabro) che funziona come allarme ambientale.

Mai troppo tecnico, mai troppo semplice, il libro è scritto con il giusto grado di approfondimento per tantissimi argomenti. Insomma, Making Things Talk è un libro assolutamente da non perdere.

Lascia un commento